La parrucca e Paese di mare
Data: 22/05/2021

La parrucca e Paese di mare

Il 22 maggio si torna a teatro a Figline Valdarno (FI)

Sabato 22 maggio, ore 17: è la data di riapertura (simbolica) del Teatro comunale Garibaldi di Figline, pronto ad accogliere 150 spettatori per lo spettacolo “La parrucca e Paese di mare” di Natalia Ginzburg, diretto da Antonio Zavatteri e prodotto da Nidodiragno. Protagonisti dello spettacolo sono Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta, nei panni rispettivamente di Betta e Massimo: una giovane coppia che, nei due atti di cui si compone lo spettacolo, dovrà affrontare vari problemi, legati al lavoro di lui, all’insoddisfazione di lei, ai cambiamenti di vita dei due (nuova casa e nuovo paese) e al loro rapporto.

BIGLIETTI – I biglietti saranno in vendita da mercoledì 19 maggio, presso la biglietteria del Teatro (piazza Serristori, Figline) in orario 9,30-12,30 e 16-19.
Inoltre, sarà possibile acquistare i biglietti online, attraverso il Circuito Ticketone (info: http://www.teatrogaribaldi.org/biglietteria/), oppure rivolgendosi al box informazioni di un qualsiasi punto vendita Unicoop Firenze (a Figline è in via Ungheria). Per ulteriori informazioni sullo spettacolo, sui costi dei biglietti e sulle riduzioni si rimanda al sito www.teatrogaribaldi.org .

“Sarà un piacere tornare a incontrarci, finalmente, al Garibaldi, vederlo di nuovo aperto, attivo e riempito, seppur nei limiti dettati dai protocolli anticovid, del suo pubblico – commenta l’assessore alla Cultura, Francesca Farini -. Si tratta di una riapertura simbolica che arriva dopo un periodo di chiusura forzata dovuta alla pandemia, durante il quale l’Assessorato alla Cultura si è comunque ingegnato per proporre forme alternative di intrattenimento, sfruttando gli strumenti digitali e i canali online. Mi riferisco sia alle letture animate realizzate dalle biblioteche comunali sia allo spettacolo interattivo ‘Il Mago di Ozz’, donato per Natale ai nostri cittadini e nelle scorse settimane alle scuole del territorio, che lo hanno apprezzato per la sua formula innovativa: consentire allo spettatore di diventare parte attiva della storia, decidendo di volta in volta le sorti di Dorothy, dell’Uomo di latta, dello Spaventapasseri e del Leone. Inoltre, è già pronta una ricca programmazione di eventi estivi, che si terranno in vari luoghi del territorio, Arena del Teatro compresa, dove oltre agli spettacoli ci sarà spazio anche per la musica e per la lettura”.

Comunicato Stampa


Fonte: Comune Figlie e Incisa Valdarno -
  • Link